Spesso si sente parlare di additivi che aumentano il numero di ottani o che alzano il valore di cetano.

Cosa significa esattamente? E sopratutto, tu ne hai bisogno? Vediamo un po’.

Precisiamo fin da subito che si parla di ottani nel caso della benzina e di cetano per il gasolio (Diesel).

Questa differenza è dovuta al fatto che i due carburanti devono reagire diversamente in quanto utilizzati su due tipologie di motore differenti. Il motore a benzina (ciclo Otto) ed il motore Diesel, detto ad accensione spontanea. Due motori diversi, due necessità diverse, due carburanti diversi.

Per capire quali sono le differenze, iniziamo con le cose che invece hanno in comune. Sono dei motori a 4 tempi, vuol dire che per far entrare il combustibile, bruciarlo ed espellere i gas prodotti necessitano di quattro fasi ben distinte.

Aspirazione, compressione, combustione e scarico. L’unica che produce energia è la combustione, una su quattro…

 

  1. Aspirazione: il pistone scende e risucchia carburante e aria che formano una miscela nel cilindro.
  2. Compressione: Il pistone sale e comprime la miscela che aumenta di temperatura
  3. Combustione: alla fine della corsa del pistone la miscela si incendia producendo energia che spinge il pistone verso il basso
  4. Scarico: finita la combustione, il pistone torna a salire per espellere i gas prodotti (se vuoi approfondire leggi questo articolo sulle emissioni)

Le differenze tra i due carburanti riguardano la fase di combustione, è qui che entrano in gioco gli ottani il cetano.

La benzina ha bisogno di un innesco per far partire la combustione, che viene data dalla scintilla della candela.

Il motore Diesel deve invece fare tutto da solo ed il gasolio deve riuscire ad incendiarsi senza scintilla, soltanto grazie alle alte temperature dovute alla compressione.

Quindi una buona benzina deve resistere a non detonare e aspettare l’innesco, il gasolio deve invece incendiarsi solamente grazie alle temperature raggiunte in fase di compressione, senza la scintilla della candela.

Numero di Ottani: Capacità di un carburante di resistere alla detonazione. Più è alto e più una benzina è considerata buona, anche se non è proprio vero…

Indice di Cetano: Capacità di un carburante di incendiarsi. Un gasolio con numero di cetano più alto si incendia meglio e ha più resa di uno con numero di cetano inferiore.

Ottani vs Cetano, chi vince?

Come detto in precedenza, se il tuo motore chiede benzina a 95 ottani è uno spreco inserire benzina “premium” a 100 ottani. I vantaggi che puoi sentire sulla tua macchina sono dovuti al fatto che la “premium” contiene lubrificanti e detergenti che puliscono il tuo motore, e dunque non per il numero di ottani!

Volendo essere maliziosi si potrebbe pensare che prima ti vendono benzina scadente (o comunque sporca e impura) a prezzo pieno, e poi ti stravedono quella premium super performante ad un prezzo esagerato. Considerando il prezzo che ha la premium, se devi pulire e lubrificare il tuo motore esistono sistemi più economici e altrettanto validi.

Differente è il discorso per il gasolio. Un numero maggiore di cetano indica una maggiore capacità di incendiarsi, e quindi di produrre energia, proprio per come è fatto il motore Diesel.

In conclusione.

Se hai notato che la tua macchina rende meglio con un carburante premium senza che questo venga prescritto dalla casa costruttrice allora hai bisogno di una pulizia del tuo motore e del tuo impianto di alimentazione. In questo caso esistono soluzioni migliori e meno dispendiose, qua puoi trovarne una—> Scopri la soluzione migliore

Se invece non hai visto alcuna miglioria utilizzando una 100 ottani ma avresti voluto avere maggiori prestazioni allora puoi provare qui —> Provami

Scopri tutti i vantaggi di un trattamento completo per carburante e assicurati un pieno di qualità superiore

Non mi serve sapere altro, conosco già DAP Fuel