Tratto da una storia realmente accaduta e che purtroppo si ripeterà

Molti automobilisti della Puglia, specialmente nelle province di Brindisi, Taranto e Legge, hanno avuto un fine anno 2017 con qualche sorpresa sgradita nel serbatoio che gli è costata qualche migliaio di Euro tra rottura di pompe ed iniettori.

Centinaia di veicoli coinvolti con danni che vanno dai 1.000 ai 1.500 €.

A  quanto pare la raffineria ha fornito ai distributori della zona del gasolio non correttamente raffinato (sembra una presa per il culo che una raffineria non raffini, ma  a quanto pare è capitato…) e questo ha portato a malfunzionamenti e arresti improvvisi delle vetture. Immagina fosse capitato a te…

Quello che è successo in Puglia può capitare ovunque e anche la tua zona è esposta a questo rischio. Che ti piaccia o no ci sono poche raffinerie in Italia che riforniscono TUTTI.

 

Ma quindi tutti i distributori hanno lo stesso carburante?

In buona sostanza si. Quello che fa la differenza per te è come viene manipolato per arrivare dalla raffineria al tuo distributore, e i pericoli durate il tragitto sono molti!

Ogni volta che viene trasferito da un deposito all’altro subisce attacchi che ne pregiudicano la qualità e la resa finale (quella che ti interessa, quella che paghi). Quindi la differenza la fa come viene gestita tutta la filiera del carburante e poco importa la “marca”.
Abbiamo visto l’anno scorso in Puglia che danni può provocare un carburante di scarsa qualità e sopratutto quanto ti può costare… 

 

Cosa puoi fare per tutelarti?

In Valle d’Aosta c’è chi ha risolto il problema definitivamente con una soluzione innovativa. I due ragazzi hanno un vecchio escavatore, anno 1956, che utilizzano di rado. Ai primi freddi era praticamente impossibile metterlo in moto, l’unica soluzione era riscaldare il filtro del gasolio gelato. Operazione poco ortodossa e anche pericolosa…  Adesso pare abbiano trovato un sistema decisamente più comodo e meno rischioso.

 

 

Il problema del carburante mal miscelato non vuol dire che è stato per forza raffinato male, la maggior parte delle volte è gasolio che ha iniziato a separarsi ed ha perso alcune delle sue caratteristiche.

Per impedire che questo accada è necessario stabilizzare il carburante evitando che si deteriori. Proprio come hanno fatto Adriano e Marco che adesso sanno di poter contare su mezzi efficienti e che non li lasceranno a piedi al momento del bisogno.

Chi è Marco? Eccolo qua sotto ↓

 

Utilizzo DAP Fuel sul mio mezzo, un Mercedes Actros 25.41 – Centinato, da Febbraio 2016 e ho riscontrato da subito una maggior risposta del motore che risulta più fluido e più scattante.

Dopo circa due pieni ho iniziato a vedere anche una riduzione dei consumi di tutto rispetto e una forte riduzione della fumosità del mezzo.

Mi ritengo pienamente soddisfatto nell’utilizzo di DAP Fuel e mi sento di consigliarlo a tutti coloro che percorrono molti chilometri su strada sia per risparmiare sui costi del gasolio che per diminuire la gravità degli interventi di manutenzione.

Assolutamente consigliato!!!

La soluzione che hanno trovato consiste in un trattamento completo per carburante in grado di mantenere sempre ai massimi livelli gasolio e benzina che hanno comprato, evitando di causare problemi a tutte le attrezzature come cisterne, serbatoi, filtri e pompe. Un mezzo efficiente da risultati eccellenti.

Scopri come hanno fatto ———>> QUI